Truffa o legale? Manitoba regolatore red-flags Bitcoin trader CrypTrade24 come possibile frode

no image avaiable

Il regolatore Manitoba ha emesso un avviso contro CrypTrade24, una presunta società di trading Bitcoin che sostiene di essere registrata nei Paesi Bassi.

Il trader Immediate Edge avrebbe rivendicato una falsa località a Churchill, Manitoba, Canada, che è la ragione in più per cui il regolatore ha segnalato la società come possibile frode.

Il commerciante Bitcoin ha rivendicato l’indirizzo di un bungalow con due camere da letto

Secondo la Manitoba Securities Commission (MSC), l’ubicazione fisica rivendicata da CrypTrade24 a Churchill era in realtà solo un bungalow con due camere da letto. Ulteriori indagini da parte dell’autorità di regolamentazione hanno sostenuto che l’appartamento non è mai stato occupato o appartenuto al commerciante Bitcoin.

Secondo il rapporto, l’edificio era una proprietà del governo provinciale, che viene occasionalmente occupato dal personale governativo quando si reca a Churchill per un incarico. Il dipartimento governativo che possiede la casa ha anche accennato al fatto che la società di crittovalutazione non stava effettivamente operando dalla suddetta località.

A parte questo, il regolatore ha anche sottolineato che il trader Bitcoin offre un alto rendimento (ROI), oltre il 100 per cento. Degno di nota, questa è una cosa in comune con diverse attività fraudolente, poiché è più probabile che le vittime siano attratte da un elevato rendimento degli investimenti. Precisamente, il regolatore del Manitoba ha spiegato nell’allerta:

Il sito web dell’azienda, cryptrade24.com, promette un ritorno sull’investimento (ROI) fino al 200% entro 20 giorni, e si vanta di aver „…raccolto il meglio dal business degli investimenti sotto un unico tetto virtuale.

Un alto ROI è rischioso

Secondo un investigatore senior del regolatore, Jason Roy, un ROI del 200 per cento in quasi tre settimane è una „grande bandiera rossa per le frodi“. Per non parlare del fatto che l’indirizzo mi ha fatto fare una doppia presa“. Inoltre, il regolatore ha rivelato che il trader Bitcoin non era registrato in Manitoba per il commercio di titoli. Inoltre, le autorità dei Paesi Bassi hanno ammesso che neanche CrypTrade24 era registrato nel paese.

Ho visto molte società di trading offshore utilizzare indirizzi fittizi, tra cui un parcheggio di Winnipeg“, dice Roy, „Gli investitori non possono fare affidamento sull’aspetto di un sito web per determinare se è legittimo, e non possono contare su quanto sia gentile la persona all’altro capo del telefono“. Gli investitori devono assicurarsi che la persona con cui trattano sia registrata per vendere investimenti nel Manitoba. È il modo numero uno per proteggersi dalle frodi di investimento.